ESECUZIONE DI LAVORI SUL TERRITORIO AUSTRIACO

 

Seguono le informazioni per tutte le aziende estere interessate ad effettuare lavori sul territorio austriaco:

Prima che un dipendente di una ditta estera inizi ad effettuare lavori in Austria, quest'ultima deve compilare online o il formulario ZKO 3 o il formulario ZKO 4 (in entrambi i casi vi sono delle spiegazioni in italiano, vedasi notes on procedure e i quadretti in verde): 

Notifica di distacco di personale in Austria - ZKO 3
https://www4.formularservice.gv.at/formularserver/user/formular.aspx?pid=fe66cedb506e495c94b3e826701443e5&pn=B461f73088ab946fe9bd1d1cce573d81a&lang=it

Notifica di somministrazione di personale in Austria - ZKO 4
https://www3.formularservice.gv.at/formularserver/user/formular.aspx?pid=cc0245e96e3145f28adeacc34a476f8d&pn=B8c0a8778f0824d4d886b1e6697edbb4b&lang=it


Solo in alcuni casi tipo fiere, seminari, riunioni ecc. non bisogna trasmettere nessun formulario!

Avvisiamo che nell'ultimo periodo abbiamo avuto notizia di rafforzati controlli (soprattutto nei cantieri edili) e pertanto è fortemente consigliato avere sempre con se i vari documenti  - in tedesco oppure tradotti - in modo che le Autorità austriache possano facilmente controllare che tutte le leggi in vigore sul territorio austriaco vengano rispettate (tutto ciò per evitare frodi riguardanti i diritti sociali).
La legislazione austriaca prevede sanzioni piuttosto importanti: nel caso di irregolarità sono previste multe che vanno da un minimo di 1000 € per ogni operaio - nel caso in cui i documenti non corrispondano a quelli necessari  - o di 2000 € (per ciascuno addetto) nel caso in cui vengano impiegate più di tre addetti. Inoltre viene applicato un 10% per la relativa procedura amministrativa.

Informazioni aggiuntive sono reperibili in lingua inglese sulla seguente piattaforma, redatta dal Ministero insieme alla BUAK:
http://www.entsendeplattform.at/cms/Z04/Z04_10/home

alcune informazioni specifiche sono reperibili anche in italiano:
https://www.buak.at/cms/BUAK/BUAK_4.5.2.6/entsendung-nach-oesterreich/languages/employers/italienisch

Oltre a ciò, indipendentemente dal fatto che una ditta invii personale o meno, tutte le aziende estere (anche artigiani) devono trasmettere il seguente formulario al competente Ministero Austriaco, nel caso in cui si tratti di una attività  regolamentata. La legislazione austriaca conta 81 attività regolamentate rispettivamente professioni, p.e. piastrellisti, marmisti, elettricisti, imbianchini, falegnami, stuccatori e/o persone per la messa di cartongesso, idraulici, ecc. ecc.

Il Ministero controlla tutti i documenti e, qualora fossero tutti conformi, la ditta estera verrà iscritta in un apposito elenco e può per un anno effettuare tali lavori anche sul territorio austriaco. Per questa procedura ci vuole del tempo, anche perché i documenti devono essere trasmessi in tedesco oppure in traduzione giurata, pertanto bisogna trasmettere il tutto con un certo anticipo. Si consigliano due mesi per tutte le eventualità.:
https://www3.formularservice.gv.at/formularserver/user/formular.aspx?pid=36a1bcc7d63b45abb85eb72c4438bc57&pn=B9a4dd002eee0493fb2a025e223d78e4a